giovedì 23 febbraio 2017

VOLESSE IL CIELO


VOLESSE IL CIELO

WORKSHOP OF VISUAL ANTHROPOLOGY

fotografia di reportage
Presentazione 19 aprile - inizio corso 20 aprile
presso Circolo Arci “Gli Amici del Bibliofilo”
San Giorgio del Sannio (BN) in collaborazione con l'Associazione B.R.I.O. Brillanti realtà in osservazione e con lo Studio Fotografico "Mondoromolo".




Aldo Colucciello, dottore di ricerca per le discipline demoetnoantropologiche, ha insegnato presso l'università degli Studi di Macerata, presso l'Accademia di Belle Arti di Napoli ed ha collaborato con le cattedre dedicate all'antropologia del Suor Orsola Benincasa e quella di Letteratura e cultura Hindi dell'Orientale di Napoli. Al momento si sta occupando di Antropologia Visiva (fotografia e documentazione video) e di documentare le tradizioni popolari della Campania e dell'area Mediterranea in comparazione alle culture altre. Collabora con il Centro di Documentazione Demologica che a breve ripartirà con l'esperienza del “Museo delle Feste”. Organizza da più di sei anni il festival di Etnografia visiva “Intima Lente” e il festival di Cortometraggi “GRAFFI” dedicato alle opere No Words Awards, quest’anno alla sua terza edizione.

Garofano Flavio
Romualdo, laureato in Dams all'Università di Bologna con una tesi sulla storia della fotografia. Fotografo professionista e studioso di fotografia delle arti sceniche e contemporanea. Vincitore del premio Ora nel 2011, segnalato al premio Celeste 2012 e al premio Ora 2013, al suo attivo ha diverse mostre e pubblicazioni su riviste e cataloghi. Attualmente è proprietario di un piccolo studio in provincia di Benevento. Ha tenuto corsi di comunicazione e fotografia a Bologna e in provincia di Benevento. Nel 2011 è collaboratore, come illustratore, ne Il Male di Vauro e Vincino.

info:
posta@mondoromulo.it
asso.brio@gmail.com
3398087919 (ALDO)
3398264803 (ROMUALDO)

lunedì 20 febbraio 2017

Conclusa l'edizione 2016 _ GRAFFI


graffi1

giovedì 29 dicembre 2016

GRAFFI _ 2016

[Ita] Cari Amici, di seguito la selezione finale dei lavori per l'edizione 2016
[Eng] Dear Friends, below the final selection of works for the edition 2016


Sabato 18 Febbraio 2017 si terrà la serata finale dell’edizione 2016 di Graffi – Culture visive, presso la libreria “Il bibliofilo”, in Piazza Immacolata, 4 a San Giorgio del Sannio (BN).
La serata inizierà con la proiezione dei videoclip in gara  per la sezione “Don’t shoot the singer” (videoclip non cantati). I video in concorso saranno:
  • Ambiworks#1 di Luca Reale
  • Ghost Dolls di Simona Mancini
  • Gocce di pioggia di Giulia Simoncelli
  • Spaghetti western meets Dvoràk di Linda Fratini
  • The Inanimate Eye di Giovanni Enrico Iusi
La giuria presente in sala attribuirà il premio “No words award“, per il miglior corto privo di dialoghi, tra tutti quelli selezionati dai ragazzi dell’istituto “Galilei-Vetrone”  di Guardia Sanframondi che verranno proiettati, a partire dalle 21.00, nel seguente ordine:
  • Bug  di Francesca Marinelli e Dario Trovato
  • Il sapore del sale di Nour Gharbi
  • Corp  di Pablo Polledri
  • Drop  di Alessio Perisano
  • Fuori di vista  di Francesco Cerrone
  • Carne e polvere di Antonio La Camera
  • Amira di Luca Lepone
  • All connected  di Andrea Baldini
  • Musica mia  di Andrea Carotenuto
  • Water  di Matteo Bombardi
La giuria attribuirà anche il premio “Phototales” alla migliore fotonarrazione, scelta tra le due finaliste proietate:
  • Aspettando il sole di Ferdinando Amato
  • Cava Romana di Stefano Pelleriti
A fine serata verranno annunciati e premiati i vincitori delle tre categorie.

venerdì 16 dicembre 2016

Vincitori/Winners #intimalente 2016






#intimalente i vincitori della VI edizione sono/the winners of VI edition are:
Ethnographic Section: Pasquale Palmieri _ TENEBRAE
Phototales Section: Pedro Tec _ Mayan Women
Special Mentions
Ethnographic Section: Maurizio Borriello _ Faber Navalis
Leonardo Cinieri Lombroso _ Doris e Hong
Phototales Section: Armando Porpora _ Quello che ho visto. Guiné Bissau
Ennio Montenigro _ Bailando para la Virgen
Mention
Ethnographic Section: Isabelle Ingold _ Highway Rest Stop
Iris Zaki _ Women in Sink
Lana Askari _ Bridge to Kobane


http://associazionebrio.blogspot.it/

giovedì 1 dicembre 2016

Programma IntimaLente _ 2016




1° giorno – 13 dicembre

9:30
Racconti  Fotografici
“Quello che ho visto” – Guiné Bissau  - Armando Porpora
Bailando para la Virgen  - Ennio Montenigro
Donne Maya/ Mayan Woman  - Pedro Augustin Tec Chim

9:50
La catena -  Paolo Vinati

10:15
Il Bacio di Klimt - Rio

10:25
Presentazione – Incontro

11:10
Youth Group  - Wanwan Lu

11:50
Get By  - Emily Hong

12:15
Extending Sweetness (Mvura Naya Naya) - Chloé Frommer




15:30
Doris e Hong  - Leonardo Cineri  Lombroso

17:00
White Day – Armen Gasparyan

18:00
Storm Without Eyes  - Marie Alberto Jeanjacques




2° giorno – 14 dicembre

9:30
Racconti  Fotografici
“Quello che ho visto” – Guiné Bissau  - Armando Porpora
Bailando para la Virgen  - Ennio Montenigro
Donne Maya/ Mayan Woman  - Pedro Augustin Tec Chim

9:45
Still Breathing - Anca Hirte

11:30
"Ponizni tvorac orgulja Don Petar Nakić"  "L'umile costruttore di organi Don Pietro Nacchini"  (FC)
Mira Wolf - (traduzione italiana sincronizzata di Suzana Glavaš)

12:10
Suoni dalle isole  - Paolo Vinati




16:00
These Objectsm Those – Roger Horn

16:40
A Paradise Stolen  “Life in Pinnacle, Jamaica” – Linda Ainouche

17:00
La cacciata del Malvento  - Donato Canosa

18:00
FaberNavalis  - Maurizio Borriello

18:40
Michelina Percio (FC)  Amerigo D’Amelia




3° giorno – 15 dicembre
9:30
Welcome to the Smiling Coast  - Emiel Martens
10:40
Never Hold your Breath - Gil Orr Urtreger
11:15
Praying  with your Feet  - Inge van Rijswijk
11:45
Highway Rest Stop - Isabelle Ingold
12.45
Piorun Stanislaw from Brudnow - Piotr Piasta


16:00
(in)visible cities – Year #1  - Giampaolo Bucci
17:00
Bridge to Kobane  - Lana Askari
17:20
Women in Sink  - Iris Zaki
18.00
La premiazione dei vincitori
18:10
Devozione e fede a san Ciriaco  Preparazione del carro (FC)  Aldo Colucciello
18:20
Tenebrae – Pasquale Palmieri
18:40
Un pesce fuor d’acqua  - Rossella Mezzina

(FC) fuori concorso / no in contest
Ogni seduta sarà preceduta dal video di presentazione della Fondazione Diana







lunedì 18 luglio 2016

[ENG] Intima Lente/Intimate Lens is a cultural event, also be understood as a kind of comparison, a real workshop, which tends to promote documentary filmmaking and visual cultures that have a strong vocation linked to issues of Visual Anthropology.

SECTIONS
1) SEEN UP CLOSE, SEEN FROM AFAR Even in this fifth edition we have chosen not to focus on specialist themes but instead to offer an array of work representing different filmic idioms and geographical areas of interest. The festival will have two main sections, both with no restriction on topics: the first one with requested movies and the second one will be a contest. The aim of this enrichment is to find a common language, or at least common intentions, about the anthropological object and the even different perspectives that may be privileged.video contest, video art, documentaries, short films and movies. The videos have not a maximum duration but must be produced from 2012 onwards.
2) PHOTOTALES: Stories consist of minimum 5 and maximum 20 photos on any  subject, in b/w or color, published or unpublished. We accept photos retouched with Photoshop or any other graphics program. The photos must be sent in digital format and mounted in a sort of clip (see terms and conditions for participation).

INFO: info@intimatelensfestival.com or asso.brio@gmail.com


[ITA] Intima Lente/Intimate Lens è una manifestazione culturale, da intendere anche come una sorta di confronto, un vero e proprio workshop, che tende a promuovere il cinema documentario e le culture visive che abbiano una forte vocazione legata alle tematiche della Visual Anthropology.

SEZIONI
1) VISTI DA VICINO VISTI DA LONTANO: Anche in questa quinta edizione si è scelto di non settorializzare gli interventi, proponendo tematiche che riteniamo restringano la prospettiva di interesse. Al contrario il panorama del festival viene ad essere ulteriormente arricchito, in una ricca e articolata proposta. Il Festival avrà due grandi sezioni, ambedue a tema aperto: la prima ad invito, la seconda, a concorso. La stessa struttura viene proposta anche per quanto riguarda le altre. Lo scopo di questo arricchimento è procedere verso linguaggi comuni, o perlomeno verso una comunione di intenti, sull’oggetto antropologico e sulle prospettive anche diverse che possono essere privilegiate. I video che si potranno presentare non hanno limiti di tempo ma devono essere prodotti dal 2012 in poi.
2) RACCONTI FOTOGRAFICI: Storie composte da minimo 5 e massimo 20 foto a tema libero, in b/n o a colori, edite o inedite. Si accettano foto ritoccate con photoshop o qualsiasi altro programma di grafica. Le foto dovranno essere inviate in formato digitale e montate in una sorta di clip (vedi termini e modalità di partecipazione).

INFO: info@intimatelensfestival.com or asso.brio@gmail.com

giovedì 19 maggio 2016

Fumetto delle Feste / Folk Festival Comics



[ITA] La modalità fumetto per raccontare una festa popolare ha la pretesa di essere un vero e proprio documentario di carta. Questa serie di lavori prende spunto da una vera e propria documentazione video e fotografica, fatta di esperienze di campo e di passione. Il brio che questo mezzo può fornire ha come scopo quello di avvicinare molte persone, anche quelle un po' lontane da questi accadimenti, ad eventi legati alle emozioni di uomini e donne che non si preoccupano di sembrare obsoleti e che continuano a performare riti dal sapore ancentrale e che si confondano costantemente con i fenomeni legati alla quotidianità ed al complesso delle vicende proprie della post-modernità. Come in sogno la vita dei protagonisti si snocciola e si confronta con la ritualità e con la fenomenologia della fede. Al momento il fumetto sarà visionabile, non in vendita, in alcune librerie ed edicole del territorio campano. Va inoltre ricordato che l’idea è soggetta ad un copyright© e che nasce come supplemento scientifico al Corriere della Campania nell’ambito delle attività legate al “Centro di Documentazione Demologico” sito in Quadrelle (AV).

[ENG] The comic mode to tell about folk festival want to be a real "Paper Documentary". This series of works is inspired by a real video and photographic documentation, made of field experience and passion (field work). The verve that this medium can provide has the aim of bringing many people, even those a bit far from these events, related to the emotions of men and women who do not bother to look obsolete and continue to "perform" rites with ancentral flavor and that constantly confused with the phenomena related to daily life and the entirety of their stories of post-modernity. As in a dream the lives of the protagonists rattles and compares with the rituals and the phenomenology of faith. Currently, the comic will be viewed, not for sale, in some bookstores and newsagents of Campania. It should also be remembered that the idea is subject to copyright © and that is born as a scientific supplement to "Corriere della Campania" as part of activities related to the "Folkloric Documentation Center" (Centro di Documentazione Demologico) site in Quadrelle (Avellino District - Italy).

#areeinterne #etnografia_cortese #festepopolari #brio #centrodidocumentazionedemologico #quadrelle #museodellefeste #istanticulturali #folklore #etnografia #ethnography #anthropology #visual #campania